Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti. Per maggiori info, leggi l'informativa.

  • Slide Sicurezza sul Lavoro

Sicurezza sul Lavoro

Adeguarsi alla normativa sulla sicurezza sul lavoro, da parte delle Aziende che hanno dipendenti, non significa solamente o semplicemente adeguarsi alle regole di legge spendendo risorse, ma va inserito in un progetto più grande, e in una filosofia di lavoro che è quello di investire in sicurezza per migliorare e rendere sicuri i processi di lavoro. migliorare e rendere sicuri i processi di lavoro da parte dei lavoratori, significa migliora la qualità e l’efficienza dei servizi e diminuire la probabilità di eventuali costi aziendali, che spesso, a causa di incidenti sul lavoro o sanzioni economiche e penali, mettono le aziende in serio pericolo di vita. Educare i lavoratori a comportamenti sicuri significa, renderli consapevoli che modi scorretti di operare mettono a repentaglio il lavoro, la salute e il benessere di tutta l’azienda.

Per evitare sanzioni penali ed economiche qualora avvengano situazioni particoalri di pericolo grave per la salute dei lavoratori in azienda.


La tua azienda possiede i requisti di sicurezza su lavoro? 

Cosa ti occorre sapere?

Il datore di lavoro assicura che ciascun lavoratore riceva una formazione sufficiente ed adeguata in materia di salute e sicurezza sul lavoro.
La formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti, va periodicamente svolta in relazione all’evoluzione o insorgenza di nuovi rischi.
I Dirigenti e i Preposti ricevono da parte del datore di lavoro un’adeguata e specifica formazione e aggiornamento periodico in relazione ai propri compiti.
Il personale addetto al Primo Soccorso, deve essere formato in relazione alla natura dell’attività e al numero dei lavoratori occupati in azienda.
Il personale addetto alla prevenzione e protezione incendio deve essere formato in relazione alla natura dell’attività e al numero dei lavoratori in azienda.
Il Datore di Lavoro designa il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione dei rischi; questo a sua volta deve essere formato in relazione alla natura dell’attività.
Corso

Formazione dei lavoratori

Il datore di lavoro assicura che ciascun lavoratore riceva una formazione sufficiente ed adeguata in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Clicca per saperne di più

La formazione dei lavoratori deve avvenire in occasione:

  • A) Della costituzione del rapporto di lavoro
  • B) Del trasferimento o cambiamento di mansioni
  • C) Della introduzione di nuove attrezzature di lavoro

Clicca per leggere i contenuti del corso

  •  FORMAZIONE GENERALE DI RISCHIO: concetti generali del rischio sul lavoro. Durata: 4 ore.
  •  FORMAZIONE SPECIFICA: In aggiunta, un’adeguata e specifica formazione in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza sul lavoro con le modalità sotto riportate.
    • 1) Classe rischio basso 4 ore
    • 2) Classe rischio medio 8 ore
    • 3) Classe rischio alto 12 ore

Durata

4- 12

ore

Target

A CHI è RIVOLTO

  • + Datori di lavoro
  • + All’area direttiva aziendale
  • + Alle aziende Start- Up
Moduli

DOWNLOAD

ISCRIVITI

  • + Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • + Clicca qui per pagare online
Corso

Formazione dei preposti

La formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti, va periodicamente svolta in relazione all’evoluzione o insorgenza di nuovi rischi.

I preposti (o capo reparto o settore), ricevono a cura del datore di lavoro, un’adeguata e specifica formazione e un aggiornamento periodico in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza sul lavoro. E’ previsto un aggiornamento quinquennale, di durata minima di 6 ore.

 

Durata

8

ore

Target

A CHI è RIVOLTO

  • + Ai responsabili di lavoro
  • + Ai capo settori o reparto
  • + Ai preposti
Moduli

ISCRIVITI

  • + Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • + Clicca qui per pagare online
Corso

Formazione dei dirigenti

la formazione dei dirigenti, sostituisce integralmente quella prevista per i lavoratori; la durata minima della formazione per i dirigenti è di 16 ore.

 

Durata

16

ore

Target

A CHI è RIVOLTO

  • + A tutti i dirigenti
  • + Ali datori di lavoro
Moduli

DOWNLOAD

  • + Modulo di preiscrizione

ISCRIVITI

  • + Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Corso

Rappresentante dei lavoratori

In tutte le aziende o unità produttive, è eletto o designato il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza. Il rappresentante è eletto dai lavoratori della azienda al loro interno. E’ previsto anche in modalità e-learning; per info clicca sul riquadro in basso.

Durata

32

ore

Target

A CHI è RIVOLTO

  • + Capisettore
  • + Dipendenti aziendali
  • + Alle aziende Start- Up
Moduli

DOWNLOAD

ISCRIVITI

  • + Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Corso

Primo Soccorso

Gli addetti al pronto soccorso devono essere formati con istruzione teorica e pratica per l'attuazione delle misure di primo intervento interno e per l'attivazione degli interventi di pronto soccorso.

Clicca per leggere i contenuti del corso

E’ prevista formazione teorica e pratica in base alle classi di rischio

  •  Classe di rischio A ,16 ore.
  •  Classe di rischio B, C, 12 ore.

La durata del corso ha validità 3 anni, allo scadere del quale va fatto l’aggiornamento.

  •  Classe di rischio A, 6 ore.
  •  Classe di rischio B,C, 4 ore.

Durata

12-16

ore

Target

A CHI è RIVOLTO

  • + Datori di lavoro
  • + All’area direttiva aziendale
  • + Alle aziende Start- Up
Moduli

ISCRIVITI

  • + Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • + Clicca qui per pagare online
Corso

Corsi Antincendio

Il corso di formazione per addetti alla lotta antincendio e alla gestione delle emergenze va svolto, in relazione ai fattori di rischio presenti in azienda. Di seguito sono riportati gli orari dei corsi.

Clicca per leggere i contenuti del corso

E’ prevista formazione teorica e pratica in base alle classi di rischio

  •  Rischio Basso, 4 ore.
  •  Rischio medio 8 ore.

Il corso va aggiornato ogni 3 anni.

  •  Aggiornamento Rischio basso, 2 ore.
  •  Aggiornamento Rischio medio 5 ore.

Durata

4-8

ore

Target

A CHI è RIVOLTO

  • + Ai responsabili di lavoro
  • + Ai capo settori o reparto
  • + Ai preposti
Moduli

ISCRIVITI

  • + Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • + Clicca qui per pagare online
Corso

RSPP

IL Datore di lavoro che riveste il compito di RSPP, deve effettuare la formazione in base ai livelli di rischio. Per individuare il livello di rischio si fa riferimento al codice ateco dell’attività.

Clicca per leggere i contenuti del corso

E’ prevista formazione teorica e pratica su tre livelli di rischio

  •  Rischio basso, 16 ore.
  •  Rischio medio, 32 ore.
  •  Rischio alto, 48 ore.

Il corso va aggiornato ogni 5 anni con le seguenti ore formative in base ai livelli di rischio:

  •  Rischio basso, 6 ore.
  •  Rischio medio, 10 ore.
  •  Rischio alto, 14 ore.

Durata

16-48

ore

Target

A CHI è RIVOLTO

  • + A tutti i dirigenti
  • + Ali datori di lavoro
Moduli

ISCRIVITI

  • + Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • + Clicca qui per pagare online
Corso

Attrezzatura di lavoro specifica e relativa abilitazione

Le attrezzature da lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori sono numerose e sono state riassunte nella tabella sottostante.

Clicca per leggere i contenuti della tabella

Corso Specifico,
Attrezzatura da lavoro
Ore
teoria
Ore
pratica
Totale
ore
PLE che operano su stabilizzatori 4 4 8
PLE che possono operare senza stabilizzatori 4 4 8
PLE che operano con stabilizzatori e senza stabilizzatori 4 6 10
Gru per autocarro 4 8 12
Gru a torre a rotazione in basso 4 8 12
Gru a rotazione in alto 4 8 12
Gru a rotazione in alto e in basso 8 6 14
Carrelli industriali semoventi 8 4 12
Carrelli semoventi a braccio telescopico 8 4 12
Carrelli/sollevatori/elevatori semoventi telescopici rotativi 8 4 12
Carrelli industriali seoventi, semoventi a braccio telescopico, carrelli/sollevatori/elevatori semoventi telescopici rotativo 8 8 16
Gru mobili 7 7 14
Modulo aggiuntivo gru mobili su ruote con falcone telescopico e brandeggiante 4 4 8
Escavatori idraulici 4 6 10
Escavatori a fune 4 6 10
Caricatori frontali 4 6 10
Terne 4 6 10
Autoribaltabili a cingoli 4 6 10
Escavatori idraulici, caricatori frontali e terne 4 12 16
Trattori agricoli o forestali 3 5 8
Conduzione di pompe per calcestruzzo 7 7 14
Durata

8-16

ore

Target

A CHI è RIVOLTO

  • + Capisettore
  • + Dipendenti aziendali
  • + Alle aziende Start- Up
Moduli

ISCRIVITI

  • + Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • + Clicca qui per pagare online

Produzione Documenti

Verifica periodica degli impianti, POS, PEI, DUVRI: sono soltanto alcuni dei documenti che aiutiamo le imprese a preparare.


Vuoi rinnovare documenti e non sai come fare?

Servizio

Documento di Valutazione
dei Rischi

Il Datore di Lavoro ha l’obbligo di provvedere alla valutazione dei rischi in forma scritta, elaborando un documento denominato “Documento di Valutazione dei Rischi” o “DVR”.

Clicca per leggere la normativa

La valutazione di tutti i rischi presenti in azienda, con la conseguente elaborazione del documento previsto dall’art. 28 d.lgs.81/08, deve prevedere:

  • a) La relazione sulla valutazione di tutti i rischi per la sicurezza e salute durante l’attività lavorativa, nella quale siano specificati i criteri adottati per la valutazione stessa;
  • b) L’indicazione delle misure di prevenzione adottati e i dispositivi di protezione individuali adottati dai lavoratori;
  • c) Il programma delle misure ritenute opportune per garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di sicurezza;
  • d) L’individuazione delle procedure per l’attuazione delle misure da realizzare, nonché dei ruoli dell’organizzazione aziendale che vi debbono provvedere;
  • e) L’indicazione del nominativo del responsabile del servizio di prevenzione e protezione, del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza e del medico competente che ha partecipato alla valutazione dei rischi;
  • f) L’individuazione delle mansioni che eventualmente espongono i lavoratori a rischi specifici che richiedono una riconosciuta capacità professionale, specifica esperienza, adeguata formazione e addestramento.
  • g) La valutazione dei rischi presenti ( rischio fulminazione, vibrazioni, polveri, rumori,ecc. )

La valutazione dei rischi in azienda comprende anche la valutazione dei rischi dell’immobile ove opera l’azienda, che a sua volta deve essere dotato di “dichiarazione di conformità dell’ impianto elettrico”con conseguente denuncia e verifica di messa a terra.

In caso di costituzione di nuova impresa, il datore di lavoro è tenuto ad effettuare immediatamente la valutazione dei rischi elaborando il relativo documento entro novanta giorni dalla data di inizio della propria attività.Richiedi sopralluogo gratuito sui rischi dei lavoratori in azienda

Target

A CHI è RIVOLTO

  • + Datori di lavoro
  • + All’area direttiva aziendale
  • + Alle aziende Start- Up

INFO

  • + Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • + Clicca qui per contattarci
Servizio

Denuncia e verifica degli
impianti di messa a terra

IL Datore di lavoro Secondo il DPR 462/2001 ha l’obbligo di denunciare e sottoporre a verifica periodica gli impianti di terra nei luoghi di lavoro destinati ad ospitare posti di lavoro. D.Lgs 81/08, art. 62, comma 1, lettera a).

La denuncia dell’Impianto di messa a terra va fatta dal datore di lavoro, a realizzazione del nuovo impianto elettrico o ad inizio attività. Il datore di lavoro, deve inviare apposito modello di trasmissione con copia della dichiarazione di conformità dell’impianto elettrico all’INAIL. Gli impianti con potenza superiore o uguale a 6kW devono essere muniti di progetto elettrico fatto da tecnico abilitato. Altri indicatori possono influenzare la presenza o meno del progetto elettrico, che verranno visionati caso per caso.

Il datore di lavoro deve provvedere a far effettuare La verifica dell’Impianto di messa a terra ogni cinque o due anni, in base al tipo di rischio aziendale.

Target

A CHI è RIVOLTO

  • + Datori di lavoro
  • + All’area direttiva aziendale
  • + Alle aziende Start- Up
Servizio

Verifiche perdiodiche delle
attrezzature da lavoro

Mettere a disposizione dei lavoratori attrezzature sicure è obbligo di ogni datore di lavoro. Collaudi, verifiche e altre attività di controllo sono fondamentali per garantire la sicurezza di macchine, apparecchi, utensili ed impianti utilizzati nei luoghi di lavoro. Di seguito si riportano, in sintesi, le attività di verifica e controllo che il legislatore ha attribuito all’Inail, i riferimenti legislativi pertinenti, la modulistica per l’inoltro delle richieste ed i servizi online attivi. Per le richieste per le quali è prevista l’apposizione della marca da bollo, laddove si proceda con inoltro telematico è necessario attestare l’apposizione della stessa mediante atto di notorietà.

Clicca per leggere riguardo alla prima verifica

Il datore di lavoro deve rivolgersi all’Inail per la prima verifica, per le successive ad ASL/ARPA o ai soggetti, pubblici o privati, abilitati; la periodicità con la quale dette verifiche devono essere effettuate è indicata nell' allegato VII al D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Per l’effettuazione della prima verifica periodica l’Inail può avvalersi dei soggetti pubblici o privati abilitati, come previsto dal D.M. 11 aprile 2011. Sono di competenza del datore di lavoro:

  • La comunicazione di messa in servizio dell’attrezzatura di lavoro all’unità operativa territoriale Inail competente (UOT) secondo l’apposita modulistica specifica per ciascuna tipologia di attrezzatura;
  • La richiesta della prima delle verifiche periodiche all’unità operativa territoriale Inail competente (UOT), almeno sessanta giorni prima della scadenza, attraverso i moduli specifici. Entro 45 giorni dalla richiesta di I verifica periodica l’Inail, in qualità di titolare dell’attività, può effettuare direttamente la prestazione o avvalersi del soggetto, pubblico o privato, abilitato scelto dal datore di lavoro nell’elenco regionale pertinente e specificato nella richiesta.

Contattaci, per la gestione della pratica e per la verifica delle attrezzature.

Target

A CHI è RIVOLTO

  • + Datori di lavoro
  • + All’area direttiva aziendale
  • + Alle aziende Start- Up

Orari lavorativi

Lunedì - Venerdì 9.00 - 13.00
Lunedì - Venerdì 
15.00 - 18.00
Sabato - Domenica C
hiusi
Seguici su